Oroscopo Celtico degli Alberi

Si dice che l’Oroscopo Celtico, detto anche Oroscopo degli Alberi, sia stato creato dai Druidi, gli antichi sacerdoti celtici (attorno al 600 A.C.). Esso divideva l’anno assegnando ad ogni decade del mese il simbolo dell’albero che si credeva avesse un influsso particolare sui nati in quel periodo e sembrava che alcune culture di origine celtica conferissero ad ogni albero delle interpretazioni caratteriali simili a quelle degli esseri umani dettando in ogni periodo un influsso particolare sulla natura e sulle persone.

MELO (l’amore)

dal 25 Giugno al 4 Luglio – dal 23 Dicembre al 1 Gennaio

Il Melo cerca l’amore in ogni aspetto della vita e in tutte le persone che lo circondano. E’ fragile e proprio per questo risulta essere molto affascinante ed ha buon potere seduttivo. Ha uno spiccato talento per tutte le materie scientifiche ma è anche un sentimentale filosofo, pronto a prendere la vita con spensieratezza.

Osservare un MELO, con la sua struttura imponente, la sua familiarità, la sua ingenuità, riposa lo sguardo. Ha un carattere forte e i piaceri di questo mondo fanno parte delle sue priorità. Traboccante di tenerezza e di gentilezza, piacevole, raggiante, sprigiona fascino e sex appeal, in una parola stupendo, e gradevole nell’aspetto. E’ generoso, ma anche ingenuo, incapace del calcolo più elementare, per gli amici darebbe anche la camicia. La sua cultura è spesso vasta e approfondita, ma ben difficilmente ne fa uso per stupire gli altri. Semplice ma non sprovveduto, è saggio e filosofo, intelligente e riflessivo. E’ intelligente, riflessivo, ha capacità deduttive e interesse per le scienze, legge tutto ciò che gli capita in questo settore avidamente, è sempre molto bene informato, e non ostenta ciò che sa. Il MELO presentando caratteristiche d’animo delicate e affascinanti riescono a confortare le anime tormentate, facili da trovare soprattutto nel segno del PIOPPO. La vita sentimentale è po’ movimentata. Può rassegnarsi ad un matrimonio senza passione, perché è molto saggio. In amore è irresistibile ma anche molto sensuale, ama l’amore sopra ogni cosa, non rinuncerà mai ad amare e a essere amato, se per caso trova un partner della sua misura, sarà idilliaco.

ABETE (il misterioso)
dal 2 all’11 Gennaio – dal 5 al 14 Luglio

La personalità dell’Abete è misteriosa, è infatti di umore particolarmente mutevole. Adora tutto ciò che è bello, è sofisticato, testardo e molto ambizioso. La premura che dimostra nei confronti delle persone a lui care è quasi infinita e per questo si può contare su di lui.

L’ABETE è una delle piante più signorili e raffinate, ama l’isolamento e la maestosità. E’ di una bellezza spesso un pò fredda e severa, ama i viaggi e i gioielli, piacciono le luci soffuse, i mobili antichi. Ha una grande ambizione e generosità d’animo, un fascino discreto e un romanticismo notturno. Non è facile nei rapporti, un pò capriccioso, riesce a isolarsi anche in mezzo ad una grande folla. Scrupoloso, coscienzioso, uno sgobbone, non è superficiale. Ha un’eccezionale intelligenza, uno spirito analitico e amore per gli studi, la carriera è lenta ma sicura, originale e prestigiosa. Poco influenzabile, non esprime facilmente le sue opinioni, ma vuole riuscire ad ogni costo. La premura che dimostra nei confronti delle persone a lui care è quasi infinita e per questo si può contare su di lui. Freddo, ma se s’innamora è capace di perdere la testa, è un po’ insicuro, ha bisogno di continue conferme. La concretezza del CASTAGNO è in grado di dare un ulteriore sano vigore al segno, e di fornire le spinte necessarie per migliorare e progredire.

L’Abete d è uno degli alberi più antichi ed è sempre stato considerato con grande rispetto; i nati sotto questo segno sono devoti verso la ricerca della verità e verso gli ideali. L’Abete è forte e battagliero e non si lascia mai piegare, solo in un’ondata di tristezza al momento dell’inevitabile vittoria. L’Abete è fedele, a volte addirittura possessivo, è onesto ma permaloso. L’Abete nell’età più matura è una persona saggia, sempre pronta a dare sostegno e conforto a chi ne ha bisogno.

OLMO (la generosità)
dal 12 al 24 Gennaio – dal 15 al 25 Luglio

Alto, bello e ben fatto, ci si volta volentieri per strada ad osservarlo. Ma con questi bei vantaggi fisici non cerca mai di mettersi in mostra, spesso è un pò trascurato, si veste con disinvoltura. Sincero e idealista, si comporta sempre correttamente, ha una grande fiducia nella bontà degli uomini. L’intelligenza è profonda, pratica e concreta, molto abile di mano e valido in professioni intellettuali. Le cause che difende sono sempre giuste ed è persuaso che i suoi diritti, presto o tardi gli saranno riconosciuti. Si lascia trascinare da idee grandiose e nutre alti ideali, ma sa anche rimanere con i piedi ben piantati in terra. Affronta tutto con serenità e si adopera finché coloro che ama siano felici. Purtroppo tende ad appesantirsi con l’età, s’accontenta di poco e non si complica la vita. Fervido innamorato, caldo e appassionato, può fare durare il matrimonio oltre le nozze di diamante. Nonostante le apparenze, è tranquillo e calmo, spesso un po’ fragile di salute, quasi mai qualcosa di grave. Ha bisogno di un partner molto presente che lo colmi di attenzioni e di affetto. L’imponenza del FICO spesso spaventa l’OLMO, che dovrà accostarsi ad esso con fiducia. In amore è un compagno fedele e generoso.

Seguace delle regole in modo quasi disarmante, il nativo del segno dell’Olmo crea ammirazione e stima in chi gli è vicino. Moralismo e serietà non gli permetteranno di approfittare fino in fondo di chiedere dei favori che la loro simpatia si guadagna. Onesti e generosi sono ottimi giudici per placare la confusione e discordie; ha una grande fiducia nella natura umana, è sempre alla ricerca della giustizia, e rimane deluso troppo spesso da chi lo tradisce. Dopo le brutte esperienze nella maturità, può rischiare di perdere le sue belle qualità sognatrici a causa di questo lato negativo della vita.

CIPRESSO (la fedeltà)
dal 25 Gennaio al 3 Febbraio – dal 26 Luglio al 4 Agosto

Il Cipresso è fedele come pochi, forte sia nell’animo che nello spirito, egli detesta la solitudine ed è molto passionale. Sa accontentarsi ed essere riconoscente ma a volte risulta indisciplinato. È solitamente ottimista e molto ambizioso.

Alto, slanciato, elegante, con un grande bel portamento, si presenta molto bene, ma in fondo, rimane un rustico, un semplice, un sano contadino. Apprezza le piccole gioie quotidiane, e si sente bene quando è a contatto con la natura. S’accontenta di poco e si adatta alle circostanze, sa vivere in qualsiasi condizione ed essere felice, perché gli bastano le comodità minime. E’ autosufficiente, ottimista e ambizioso. La sua intelligenza è riflessiva e posata, molto portato alla meditazione, non ha in genere sogni di successo, ricchezza e gloria lo lasciano indifferente, non desidera altro che la sua felicità. Molto precoce, spiccherà presto il volo, ama fare lunghe passeggiate in campagna e adora gli animali, la caccia e la pesca, detesta la solitudine. La sua presenza è riposante, qualche volta anche un po’ troppo, fa in modo d’essere circondato da una famiglia numerosa. Trascorre serenamente la vita intera a fianco di una BETULLA, mentre la compagnia trainante dell’OLMO non è adatta a lui. Ha bisogno di un partner che gli stia molto vicino, e che lo ami senza riserve. Desidera avere dei bambini. E’ fedele come pochi, forte nell’animo e nello spirito, egli detesta la solitudine ed è molto passionale.

Il Cipresso, è un sempreverde, simbolo quindi di longevità; I nati di questo segno invecchiano, infatti, serenamente, senza eccessivi problemi. Il Cipresso è di natura tollerante, tende a trascurare i propri interessi per dedicarsi a quelli degli altri,un grande altruista che a volte non presta le cure necessarie a se stesso. Semplice e sincero il Cipresso sembra saper comunicare sia con gli uomini sia con le forze principali della natura. Il Cipresso ha un reale culto per l’amicizia e possiede il buonumore e ama la buona compagnia. Il piacere della sua presenza lo rende perciò indispensabile in società.

PIOPPO (l’incertezza)
dal 4 all’8 Febbraio – dal 1 al 14 Maggio

dal 5 al 13 Agosto – dal 3 all’11 Novembre

Sempre poco fiducioso nelle sue capacità, è invece una persona molto affidabile e di buona volontà, ma probabilmente non lo sa! È capace ad organizzare la propria vita scrupolosamente ed ha una forte inclinazione per la filosofia e le arti. Tra le cose più importanti della sua vita al primo posto pone sicuramente la coppia.

Attraente, bello e decorativo agli inizi, ma invecchia male, cede e si lascia andare, si scoraggia facilmente. Questo atteggiamento un pò superficiale si coniuga con un’intelligenza sottile ed una grande lucidità. In genere è degno di fiducia e sa come esprimere la sua gentilezza e il senso di responsabilità. Ha una spiccata sensibilità, soffre per le più piccole cose e tutto può ferirlo. Ha un gran bisogno di compagnia, ma detesta la promiscuità, è orgoglioso e suscettibile, affronta ogni ostacolo a viso aperto. Coraggioso, non è materialista, ma diabolicamente capace di far soldi, sensibile al denaro, organizzato e indipendente, raggiunge presto un’ ottima posizione economica. La sua intelligenza è sottile e non invecchia mai. Ha uno spirito vivo e critico e può approfittarne nella vita professionale. Tra le cose più importanti della vita al primo posto mette di sicuro la coppia, ha bisogno di avere un partner che lo stimoli, che lo faccia ridere e distrarre. Leale come amico, ma non lo è altrettanto come amante. Se il partner non è sensibile e intelligente, difficilmente trova la felicità. Tende a rinchiudersi in se stesso, questo suo atteggiamento va combattuto frequentando il solido MELO che è ricco di energia. Il nato sotto il segno del Pino ama la perfezione, l’ordine, e la sua filosofia è: prima il dovere al piacere.

Quest’albero nasce per consacrare il regno degli eroi morti in battaglia. I nati nel segno del Pioppo sembrano ereditare una predisposizione al pessimismo e all’oscuro. Sono individui contemplativi che spesso amano abbandonare lo sguardo sulle bellezze della natura, ma che a causa della negatività di cui si ricoprono, non riescono ad apprezzare a pieno i doni e i piaceri della vita. Sono in genere degni di fiducia e sanno esprimere la loro gentilezza e un reale senso di responsabilità. Il Pioppo dovrebbe evitare la compagnia di chi come il salice si piange addosso!

BAGOLARO (inguaribile ottimista)
dal 9 al 18 febbraio – dal 14 al 23 agosto

Albero solido, largo, potente, ben piantato e possente, una bella pianta, ma quasi mai di razza, è un brevilineo. Il BAGOLARO ha spesso una vita inconsueta ed affascinante e rimane scolpito nella memoria di chi gli vive accanto. Vuole brillare in società e sovente spreca le sue energie pur di farsi notare. Sa adattarsi ad ogni circostanza e si trova a suo agio dappertutto, ignora la parola timidezza. Ama stupire, essere al centro dell’attenzione, per arrivare non indietreggia di fronte a nessun sacrificio. E’ quello che parla e che decide e che brilla, ma sotto un’apparenza da gradasso, è influenzabile ma intelligente, orgoglioso, generoso e ambizioso, dotato di spirito di sintesi, riflette e decide con rapidità sorprendente, ha un forte talento artistico, è portato per la musica e ha in ogni caso un grande senso del ritmo. E’ un ottimista, ed è proprio l’ottimismo a fargli commettere le peggiori imprudenze. Ha bisogno di avere un partner che ami una vita movimentata e sia pronto ad accompagnarlo ovunque e per molto tempo. Affascinato dal PINO ma solo la calma rassicurante del FRASSINO potrà bilanciare in modo efficace la sua mente effervescente. Ha un temperamento di fuoco e ama l’avventura.

I nati sotto il segno del Bagolaro conducono spesso una vita affascinante e fuori dai canoni che solitamente si rispettano, e sono difficili da dimenticare. I nati sotto questo segno amano emergere nella società e sono disposti a tutto pur di farsi notare. Non amano la noia e la monotonia, spesso, se non trovano la loro strada nella vita pubblica, comunque si dedicheranno ad attività che richiedono creatività e fantasia. Sono intelligenti e presuntuosi e sicuri delle loro capacità, ma per fortuna le loro pazzie non si concludono quasi mai negativamente.

PINO (perfezionista raffinato)
dal 19 al 29 febbraio –  dal 24 agosto al 2 settembre

Il PINO è bello, decorativo e raffinato, e sa come a valorizzarsi. Molto coraggioso, accetta le avversità con dignità e gusto del rischio, unito a una grande audacia ne fanno un essere che va avanti e brucia le tappe. Può emergere in tutti i campi non si lascia abbattere e riesce a cavarsela dalle situazioni più spinose. Molto gentile e amichevole, di buona compagnia, non è un modello di generosità, prova gran repulsione verso tutto ciò che considera sordido come la sporcizia, la povertà, la volgarità e le privazioni. E’ un segno intelligente, ma anche implacabile, conduce i suoi affari, denaro, amore carriera, senza un minimo segno di cedimento. Degno di fiducia e pratico aspetta sempre di incontrare l’altra metà del cuore. Non sa stare più di tanto fermo e s’innamora facilmente, ma anche facilmente rinuncia. Ama essere circondato da gente gradevole, riesce a rendere la vita confortevole. Ha bisogno di un partner tranquillo che porti sicurezza e conforto. Ama la casa i bei mobili e gli oggetti preziosi. E’ un buon compagno anche se non sempre amichevole, ogni cosa lo delude finche trova il suo ideale; fidato e pratico. Possiede un certo potere per trasformare la natura in meglio.

Ama essere circondato da gente gradevole, nel fisico molto robusto, riesce a rendere la vita confortevole. Non sa stare più di tanto fermo e s’innamora facilmente, ma anche facilmente rinuncia. Degno di fiducia e pratico, aspetta sempre di incontrare l’altra metà del cuore.

Il nato sotto il segno del Pino ama la perfezione, l’ordine, e la sua filosofia è: prima il dovere al piacere. il Pino nutre profondo disprezzo per i compromessi, è intelligente, ma oltremodo implacabile, e conduce i suoi interessi di ogni genere, senza un minimo segno di fatica; crea un varco solo per lasciar penetrare l’amore e il fuoco della passione che lo travolge spesso lo lascia senza difese in preda ad un sentimento più forte di qualunque altra cosa.

SALICE (malinconico e poetico)
dal 1 al 10 marzo – dal 3 al 12 settembre

E’ un albero che s’abbandona ai capricci del vento, è da sempre simbolo di nostalgia, ha una forte tendenza alla malinconia. E’ bello ma triste, almeno all’apparenza, ha un non so che di languido, di morbido, di vulnerabile che costituisce il suo fascino. Attraente, carismatico, ama ogni cosa bella e di buon gusto, un sognatore, instancabile, capriccioso, onesto, può essere influenzabile ma non è facile vivere con lui, una buona intuizione. Attrae molti per l’aria di mistero del sorriso un pò triste e per la sua gentilezza leggermente impacciata. Non fidatevi dell’aspetto dolce, in realtà è deciso e coraggioso, sa sempre ciò che vuole ma non impone nulla agli altri. Sa approfittare del momento presente, e non si lascia scappare nessuna occasione di gioia. Ha un carattere volitivo e finisce sempre per ottenere quello che desidera. E’ intelligente, con uno sviluppato senso artistico, ha grande immaginazione e intuizione. E’ un amante un pò infedele ma in cambio riesce a dare un amore molto tenero e sensuale, assapora con voluttà profonda ogni piccolo piacere, che colora di delicata poesia. Molto sensuale, ama il calore, i profumi e il contatto con l’acqua, viaggiare. Poco sentimentale è un gran romantico esprime l’amore in maniera appassionata e piena di poesia. La vita sentimentale sarebbe tranquilla se non avesse il gusto perverso per gli amori complicati.

Solitamente è malinconico, seducente e amante di tutto quel che è bello e di buon gusto. Viaggiatore e sognatore, è particolarmente onesto, ma anche moltoesigente con buona intuizione. Tende a soffrire in amore e spesso il suo compagno è per lui una vera e propria ancora.

Il Salice è un albero che in natura si lascia trasportare, si abbandona al desiderio del vento ed è da sempre simbolo di nostalgia. I nati di questo segno ne ereditano la nostalgia e malinconia. In genere i nati sotto questo segno sono egoisti e hanno paura del tempo che passa, l’angoscia di essere abbandonati, e della morte lo rendono spesso infedele. Sono patetici e pessimisti influenzando anche la vita di chi li circonda, ma sa essere capace di amare in modo tenero e sensuale.

TIGLIO (l’insoddisfatto)
dal 11 al 20 marzo – dal 13 al 22 settembre

Il TIGLIO dedica all’amicizia e alla compassione per gli altri buona parte della vita. E’ un segno che ha forti legami con il sonno e l’ipnosi, sa come rendersi indispensabile, creando con facilità una certa dipendenza negli altri. Ha un carattere che attira la simpatia e l’amicizia. Grande e bello, ha del fascino e se ne serve, forte erotismo, un grande amor proprio. Ha la tendenza a disperdersi e può trovarsi in situazioni delicate. Abile e intelligente, pratico, preciso e ingegnoso, un maniaco dell’ordine, un po’ pignolo, portato alle attività manuali, ma manca di chiarezza. Capace d’incantare chiunque perché, se vuole, sa mentire come pochi. Tranquillo e sereno in superficie, ma la sua nemica è la fatica, almeno così sembra, bisognerebbe parlare di pigrizia vera e propria. E’ circondato da tanti amici a cui dà molto, e dai quali ha tante sorprese. Furbo, e molto sensibile, non è indifferente all’adulazione, di cui sa servirsi egli stesso, in caso di bisogno. Il Tiglio piange a tutti i film d’amore, si commuove con facilità, si sacrifica per gli amici ma è particolarmente geloso del suo compagno. Ha bisogno di un compagno delicato, tenero e organizzato che abbia una buona dose di buon senso e lo riporti sulla terra.

Il Tiglio piange a tutti i film d’ amore, si commuove con estrema facilità, si sacrificaper i suoi amici ma è particolarmente geloso del proprio compagno. Accetta serenamente le lezioni alle volte difficili imposte dalla vita, ma detesta lo stress e la pigrizia.

I Tiglio sono dediti all’amicizia e alla carità, trascorre buona parte della vita a rendersi indispensabile, e se serve per aiutare gli amici e chi amano, sanno mentire con convinzione, e regala una sensazione di calma e sicurezza. Il vero carattere del Tiglio è distante dalla menzogna e dalla falsità utilizza questi mezzi soli a fin di bene; hanno bisogno di compagni tranquilli e ricchi di fantasia perché loro ne sono sprovvisti e troppo dotati di intelligenza concreta e razionale. Normalmente sanno essere molto in sintonia con i bambini e sanno dimostrarsi genitori un po’ apprensivi ma affidabili bravi educatori.

QUERCIA (forza e solidità)
21 marzo – Equinozio di primavera

La Quercia è un albero benefico che promette fortuna e vita felice. Maestoso e solido, la sua bellezza non ha nulla di fragile, vigoroso, potente e coraggioso. Una natura nobile, indipendente, sensibile, non ama i cambiamenti, ha la testa sulle spalle e i piedi per terra ed e una persona d’azione. È ragionevole, robusto e coraggioso, volenteroso e tenace arriva sempre dove vuole, non cede mai, è meglio non prenderlo di petto. La dote migliore che può usare è la sua saldezza e perseveranza. Apprezza condividere con gli altri svaghi e obblighi, dato che è fedele alla parola data. Ospitale, amichevole, leale, è fedele nell’amicizia, rispetta sempre la libertà degli altri, poiché egli stesso non riesce a sopportare costrizioni di nessun tipo. La sua intelligenza è concreta, pratica e lucida, molto indipendente, non sopporta né limiti né ostacoli. Adora concedersi agli agi e agli ozi della buona compagnia e sa condividere gli obblighi e i doveri che l’esistenza impone. In amore passa con molta disinvoltura da un colpo di fulmine all’altro. Se c’è una tempesta, un ciclone, una bufera sopravvive comunque. Con il matrimonio e l’età l’aiuterà a mettere la testa a partito, in fondo ha solide e profonde radici ed è piuttosto conservatore.

Se c’è una tempesta, un ciclone, una bufera la Quercia sopravvive comunque. È estremamente ragionevole, robusto e coraggioso. Non ama particolarmente i cambiamenti, ha la testa sulle spalle e i piedi per terra!

Simbolo di forza e di eternità, robusta e presenziale, rappresenta il periodo in cui tutte le forze della natura si risvegliano e si rinnovano, è il simbolo della giustizia. Le doti migliori dei nati nel segno della Quercia sono dotate di perseveranza e solidità di carattere, sono generosi e amano condividere con gli altri gioie e dolori e sono estremamente fedeli alla parola data, sono anche autoritari e, non sempre riescono a vivere la loro solitudine in modo sereno. Sono portati, infatti, a momenti di depressione soprattutto se è tradita la fiducia. Clementi e comprensivi verso gli altri e verso se stessi.

NOCCIOLO (favoloso istrione)
dal 21 al 31 marzo –  dal 24 settembre al 3 ottobre

Presenta fattezze lineari, sottili, tanto nel volto quanto nel corpo, e dall’apparenza delicata. Il NOCCIOLO sembra davvero non avere difetti, è tollerante, sensibile per le questioni sociali e poco esigente. Ha una grande capacità nel capire gli altri e quindi sa fare una buona impressione. Ma non lo si può avvicinare senza avvertire il fluido che scorre da lui. Non fidatevi troppo della sua espressione attenta, a volte sembra che vi ascolti, ma pensa ad altro. La sua intelligenza è eccezionale e affascina, sottile e intuitiva, lo sostiene una gran capacità di adattamento alle varie situazioni e una memoria prodigiosa. E’ un ottimo psicologo, molto bravo a indovinare i pensieri segreti degli altri. Ma può anche essere nocivo, cattivo e perfino diabolico nei confronti di chi non gli va a genio. Quando vuole sa piacere e farsi amare, se lo merita perché è buono, generoso e servizievole. Si lascia sovente avvicinare dalle altre persone, come dal SALICE e dal TIGLIO chiede amore e dolcezza, sfruttando anche le loro doti telepatiche, per poi in un modo sconcertante dissuaderli con energia. Il rassicurante MELO può aiutarlo a ristabilire il contatto con gli altri. La sua vita amorosa è alquanto movimentata, è tanto affettuoso quanto indifferente, è imprevedibile e può essere il migliore o il peggiore dei partner, dolce e affascinante è difficile regolarsi con lui. In amore può alle volte essere un pò capriccioso come un bambino ma è onesto, con un forte senso di giudizio.

Il Nocciolo sembra davvero non avere difetti, è tollerante, sensibile per le questioni sociali e poco esigente. Nell’amore soltanto può a volte risultarecapriccioso come un bambino ma è onesto, con un forte senso di giudizio. Ha una grande capacità nel capire l’altro e, quindi, sa come fare buona impressione.

I nati sotto questo segno, sono sottili, tanto nel volto quanto nel corpo, apparentemente delicati e spesso non si notano nel gruppo. Quest’aspetto fragile mimetizza molto bene la realtà prepotente delle sue energie. Può essere un’esperienza pericolosa collaborare o innamorarsi di un Nocciolo, sono persuasivi e telepatici, tendono a fantasticare, e spesso rischiano di chiudersi in un universo fatto di storie, sentimenti, cose passate. Per evitare di chiudersi in un ermetico mondo il Nocciolo dovrebbe affidarsi alla rassicurante compagnia di chi può aiutarlo a ristabilire il contatto con la realtà.

SORBO (sensibile e complicato)
dal 1 al 10 aprile – dal 4 al 13 ottobre

Forte e infaticabile, molto resistente, si adatta facilmente a tutte le varie situazioni, non è egoista, ma egocentrico e piuttosto narcisista. Amabile, gentile e affascinante, si muove con grazia, ed è piacevole osservarlo perché i suoi gesti sono armoniosi e sul suo volto c’è sempre un sorriso anche nei momenti più difficili. Leale e onesto su di lui si può sempre contare, è dotato di molto talento artistico, molto intelligente, può fare scintille perché ha qualcosa di magico e di veggente. E’ essenziale fino all’ossessione, ma può diventare una persona importante, lasciare una traccia di sé, inventare o creare qualcosa di nuovo. Il mondo dell’arte lo attira così come le situazioni complesse e delicate. Non è difficile restarne attratti perché è pieno di fascino e talento. A volte è un pò sprovveduto e si lascia imbrogliare con una certa facilità, perché se è vero che lui sa mentire, ha però l’ingenuità di credere che gli venga sempre detta la verità. Tende ad acuire la sensibilità e a vivere le bellezze del quotidiano come una pena molto faticosa, è delicato, candido ma irrequieto, intuitivo e introverso, ma detesta le liti, l’aggressività e la volgarità. Il carattere caldo e raffinato è fatto per sedurre il suo entourage. E’ un gran romantico, passionale e questo piace molto. L’amore è al centro della sua vita, imprevedibile, sa dare molto ma chiede altrettanto in cambio. La sua vita sentimentale sarà agitata, perché non esiterà mai a ricominciare da capo anche in età avanzata.

Il Sorbolo ama le complicazioni, l’agitazione e soprattutto attirare l’attenzione. Non è difficile restarne attratti perché è pieno di fascino e talento. Per nulla egoista, riesce comunque ad essere sempre al centro dell’attenzione, unico problema:difficilmente perdona.

NOCE (stratega un po’ lunatico)
dal 21 al 30 aprile –  dal 24 ottobre al 2 novembre

Il NOCE si nota per la presenza imponente un po’ dappertutto, è amico e protettore dei più saggi. Può essere bello e raffinato, prezioso, ma anche goffo, tarchiato e scostante, è perfino un po’ rustico, ma in entrambi i casi non è spontaneo perché in realtà è un gran timido che adotta l’uno o l’altro travestimento. La natura tenace gli permette di realizzare ciò che desidera, il suo essere testardo può avere dei risvolti positivi. Pieno di contraddizioni, talvolta è un po’ crudele, ma è generoso di ampie vedute e ospitale. Anticonformista e originale, sempre in ordine, spesso è vanitoso, cura moltissimo la propria persona. E’ nello stesso tempo leale e disonesto, fedele e incostante ma quello che gli manca è soprattutto la lucidità. Il fascino e un’intelligenza vivace attirano subito l’attenzione, ma è lunatico, ama piangere e far soffrire, è geloso ed esclusivo, tenero e violento, non è molto equilibrato. Dà e riprende, senza alcuna ragione logica, la sua amicizia e anche il suo amore. Nei rapporti sentimenti è un po’ complicato, piacciono le situazioni insolite, non è attirato dalla vita famigliare deve soddisfare le sue esigenze di libertà. Se però trova il partner ideale che condivida queste sue tendenze, allora sarà felice e farà felice il fortunato compagno. Il partner deve lasciargli una certa indipendenza e sapersi dimostrare discreto, non gli va che gli pestino i piedi.

Se esiste la personificazione del “contrasto” questo è di certo il Noce: aggressivo,generoso, spontaneo e inflessibile. Il suo compagno non si annoierà mai vicino a lui perché è sorprendente in tutto quel che fa. Non è amato ma sicuramente è ammirato da molti per la sua ambizione e la sua strategia lavorativa. Molto gelosoe passionale, non accetta compromessi.

Il Noce, fu glorificato perché avvezzo a elargire doni e nutrimento. I nati sotto il segno del Noce si notano per la loro presenza imponente sono amici e protettori dei più deboli; dopo avere usufruito della protezione e del calore delle sue foglie, potrebbe essere pericoloso lasciarsi controllare totalmente da questo segno. Sono tenebrosi e tendenti all’uso della strategia, ma dall’altro sono dediti alla solitudine, e un po’ lunatici, per vivere sereni è indispensabile stabilire un legame fra queste tendenze dualistiche, e molto pericolose se non separate.

ACERO (cerebrale e insaziabile)
dal 11 al 20 aprile –  dal 14 al 23 ottobre

Il legno dell’Acero, robusto e leggero, fin dai tempi antichi è stato usato per la realizzazione di archi da caccia e da battaglia. Anticonformista e originale, sempre in ordine, sovente è vanitoso, ha molta cura della propria persona. Non bisogna farsi ingannare dalla sua apparente fragilità perché è in realtà molto forte. Ha anche un ottimo buon senso che lo ancora alla realtà e gli fa ottenere ciò che desidera. Non è certo un tipo comune, è forte, instancabile, possiede una gran resistenza, riservato e piuttosto chiuso e timido di natura può diventare audace se spinto dalla curiosità insaziabile che lo distingue. Ama che si parli di lui, si diverte a stupire e a scioccare il prossimo, adora la mondanità. Ha acute capacità deduttive, è un’autodidatta erudito, cerebrale malgrado l’intelligenza riflessiva, non mancano né l’immaginazione, né l’intuizione è brillante, lucido e dotato, purtroppo non sa usare queste doti per fini generosi e immediati. Per creare un equilibrio ideale, all’Acero è consigliata la compagnia del Melo. Sicuro di sé ad oltranza è davvero fuori del comune, in lui trovano posto fantasia, originalità, ottima memoria e riservatezza. In amore è molto complicato, poco attirato dalla vita famigliare deve soddisfare le sue esigenze di libertà. Ma se trova il partner ideale, che condivida queste sue tendenze, allora sarà felice e far felice il fortunato compagno.

Sicuro di sé ad oltranza l’Acero è davvero fuori del comune, in lui trovano postofantasia, originalità, ottima memoria e riservatezza. Cerca sempre di vivere nuove esperienze, può tradirlo solo il suo nervosismo.

Il legno dell’acero, robusto e flessibile, fin dai tempi antichi era utilizzato per costruire arnesi da caccia e armi da battaglia. Per via del suo utilizzo in passato è come se fosse segnato da un marchio, quello di essere aggressivo. I nati sotto il segno dell’Acero hanno la capacità di affrontare e superare tutte le battaglie della vita. La smania di ricerca li condurrà a un narcisismo senza pari, e solo con il raggiungimento di un’età più matura, mettendo i loro atteggiamenti in discussione, riusciranno a placare il loro istinto.

CASTAGNO (l’onestà)
dal 15 al 24 Maggio – dal 12 al 21 Novembre

È la personificazione dell’onestà e della giustizia. Affascinante e poco diplomatico, tende ad irritarsi facilmente e può dare l’impressione di essere particolarmentesuscettibile ma solo perché teme di non essere compreso, per questo può avere difficoltà nel trovare un partner.

E’ generalmente molto bello, decorativo, anche se può mancare di grazia, ma benché sia robusto, non è immune da malattie, ma resiste, per crescere bene ha bisogno di spazio. E’impulsivo e un po’ collerico, un rivoluzionario, il suo senso di giustizia è eccezionale e i suoi principi morali sono saldi. Filosofo costruttivo che sa tradurre i propri sogni in realtà. Sensibile, emotivo nello stesso tempo debole e tenace, testardo e anche un po’ ostinato, conserva un gusto inaspettato delle comodità e il lusso. Ha un carattere volenteroso e uno spiccato senso di responsabilità, soprattutto nei suoi primi anni di vita. L’intelligenza è concreta, si basa sull’esperienza e osservazione, raramente possiede immaginazione, il fatto che sia preciso e capace di pensare non impedisce di sognare. Mantiene ad ogni modo un versante previdente e saggio, il suo destino dipende più dagli altri che da lui. Ha un grande bisogno di amore e di affetto ha sempre paura che non lo si ami e perciò rimane rigido. Avido di amore, non amerà che una sola volta, di conseguenza sarà difficile raggiungere la felicità, il sesso lo attirerà sempre moltissimo. L’idea di una grande famiglia piace e seduce. Ha bisogno di un partner solido che lo sostenga nei momenti difficili, che apprezzi la sua franchezza.

Il popolo celtico, riconosceva al Castagno una capacità di preveggenza, I nati sotto il segno del Castagno, infatti, hanno la consuetudine a sviluppare il proprio io interiore, che risulta essere la loro parte più vera e disciplinata. Soprattutto nei loro primi anni di vita, i Castagni Essendo rigorosi moralisti hanno la necessità più degli altri di riconoscere in loro la vera nobiltà che li distingue. Si circondano però di anime semplici con le quali riescono a costruire una filosofia di vita costruttiva e un rapporto improntato sulla generosità e sulla sincerità.

FRASSINO (l’ambizione)
dal 25 maggio al 3 giugno – dal 22 novembre al 1 dicembre

Non esiste ambizione più forte di quella che contraddistingue il Frassino. E’ particolarmente impulsivo ed esigente, soprattutto non teme le critiche in quanto è consapevole di avere una spiccata intelligenza e talento da vendere, per questo può essere, spesso, narcisista. È un compagno molto fedele anche se talvolta lascia che la testa abbia la meglio sul cuore.

E’ piacevole da vedere, ha stile, è slanciato e disinvolto, solo un po’ impacciato, piace molto ma non è per niente facile vivere con lui. Ambizioso per quello che riguarda la sua felicità, per lui essenziale, ha dentro di sé una dose sufficiente di sano egoismo per ottenerla. Troppo esigente vuole le sue comodità, pretende che lo si coccoli, che si pensi sempre a lui, ama vivere come gli pare e a non darsi troppo da fare, desidera sbadigliare, dormire e sognare. Lo si può definire un saggio egoista, ma è generoso e divide tutto anche il suo partner. Si potrebbe credere, che vedendolo così distratto e con la testa nelle nuvole, sia un tipo su cui non si possa contare, un debole un indeciso. Al contrario! Sa benissimo ciò che vuole, ma soprattutto ciò che non vuole. Impulsivo ed esigente, soprattutto non teme le critiche in quanto è consapevole di avere una spiccata intelligenza e talento da vendere, per questo può essere, spesso un narcisista. E’ attraente oltre la norma, vivace, impulsivo ed esigente, non si cura delle critiche, ama giocare col destino, può essere egoista, molto fidato e attendibile, fedele e prudente in amore, a volte in lui la mente domina sul cuore, ma prende molto seriamente le sue relazioni. La sua intelligenza è tutta fatta d’intuizione è molto fantasioso e originale, a volte lontano dalla cerebralità, e per queste doti come il Salice, il Nocciolo e il Sorbo è un po’ mago. Vuole una famiglia non troppo numerosa che lo lasci libero di agire come vuole.

I nati sotto il segno del Frassino, sono rassicuranti, piacevoli ed irritanti allo stesso momento, sono fiduciosi degli uomini e non si lasciano ingannare dai miraggi. Sono sostenitori della giustizia, ma a volte con cinismo e freddezza risolvono i problemi del quotidiano. I nati sotto il segno hanno buone maniere, disdegnano le imposizioni, e non si preoccupano di ciò che è convenzionale. La predisposizione a legarsi a un solo compagno rendono la vita dei nati sotto il segno del Frassino e di chi a Lui si accompagna feconda e serena.

CARPINO (sofisticato esteta)
dal 4 al 13 Giugno – dal 2 all’11 Dicembre

Fin dall’antichità il legno bianco del CARPINO è sempre stato usato per la costruzione di carri, abitazioni e templi. È visto come simbolo dei trasporti e dell’utilità, è un abile mercante e viaggiatore. Ha una personalità meditativa con un senso accentuato dell’armonia. Ha sempre un atteggiamento di vaga superiorità, per cui non s’interessa quasi a niente, eccetto forse della sua bellezza. Possiede un fascino naturale che attira un nugolo di ammiratori. Disprezza i superficiali e gli improvvisatori, i disordinati, è rigoroso, si attiene rigidamente alla morale, non sopporta deviazioni di condotta, perché ha uno spiccato senso della disciplina e dell’obbedienza. È un grande salutista fissato con la forma fisica, è un esteta e perfezionista quasi un maniaco. Raramente prende iniziative, perché detesta le responsabilità e non ama prendere decisioni, ha sempre paura di sbagliare e preferisce di gran lunga obbedire, forte è il suo senso del dovere, farà carriera nell’ambito di una grande azienda. Quando è giovane spesso è troppo bello per essere vero, e poi invecchiando diventa sofisticato. Ha bisogno di un partner che condivida le visioni idealiste mantenendo saldi i piedi per terra. Sono d’aiuto il PIOPPO e il BAGOLARO la loro serietà è fondamentale. Considera l’amore una cosa rara che non conviene trattare alla leggera, sessualmente dà l’impressione di mettersi in posa è più ossessionato dalla bellezza del gesto che dal piacere. Piacciono molto i bambini.

Il legno bianco del Carpino è sempre stato utilizzato per la costruzione di carri e abitazioni, visto come simbolo dei trasporti e dell’utilità, i nati sotto questo segno saranno abilissimi mercanti e viaggiatori. Ameranno mostrarsi alle feste, si prodigheranno in regali, inviti, ma purtroppo un po’ superficiali e poco introspettivi. Durante la giovinezza soprattutto. Possono però maturando arrivare ad abbandonare la ricerca dell’estetica e ritrovare un po’ d’equilibrio nel loro rapporto conflittuale con la vita di tutti i giorni.

FICO (instabile e sensibile)
dal 14 al 23 Giugno – dal 12 al 21 Dicembre

In tre parole potremo dire: pratico, testardo e pigro. Ma il Fico è anche estremamente amabile soprattutto con i bambini e gli animali. Non sopporta l’incoerenza né le polemiche, talvolta volubile con gli altri, ha un buon senso dell’umorismo.

Non lo si può propriamente definire bello, ma non passa inosservato. Sensibile e vagamente un po’ complessato, non sta bene dappertutto, ha bisogno di spazio, di calore umano, di libertà e del contatto con la sua famiglia. Non sopporta le avversità, tende a deprimersi quando si trova in ristrettezze e costrizioni, è pratico e lucido, lo si capisce subito, la sua intelligenza ha sempre un pizzico di humour. Apprezza le gioie della famiglia, è socievole, generoso, ma purtroppo tende a troncare le discussioni e i problemi in maniera assai autoritaria e prepotente lasciandosi spesso trascinare nel tranciare giudizi precisi e prevedibili, moralista e prevaricatore. Per arginare la sua prepotenza deve accompagnarsi ad un compagno gentile ma fermo come nel PINO che può riuscire a costringerlo a mostrare solo la sua gentilezza. In tre parole potremo dire: pratico, testardo e pigro. Il FICO è anche molto amabile soprattutto con i bambini e gli animali. È molto benefico per la famiglia, i suoi sforzi portano sempre i loro frutti. Piantate un albero di Fico nel vostro giardino e abbiatene cura, non ve ne pentirete è una pianta da sposare. È un compagno impagabile e un amico meraviglioso, sentimentale e molto dolce, è presente sessualmente, funziona bene, qualche volta anche un po’ troppo.

Il Fico è uno dei simboli dell’abbondanza insieme all’Olivo; essendo però molto più fragili e delicati di quanto sembrino all’apparenza, i nati nel segno del Fico, devono essere protetti e preservati in un ambiente famigliare e affettuoso, così da potere crescere rigogliosi, e se non sono amati, possono appassire per poi seccare. Fin dalla nascita apprezzano le gioie della famiglia, sono socievoli e generosi; purtroppo tendono a troncare le discussioni e i problemi in maniera drastica e prepotente lasciandosi spesso trascinare nel silenzio e nell’incomprensione.

BETULLA (sobria e creativa)

24 giugno

 

La Betulla incarna l’equilibrio, ama, infatti, la vita calma e a contatto con la natura. Riesce ad affascinare per la sua naturale eleganza, sembra non avere molta ambizione ma solo perché preferisce restare lontana da tutto ciò che possa indurre all’agitazione.

L’inizio dell’estate segna inevitabilmente il nato BETULLA, il quale mostra un istintività molto creativa e aperto agli influssi del mondo esterno. Attraente ed elegante, amichevole, senza pretese, modesto, non ama gli eccessi, ama la vita nella natura e nella pace, è poco ambizioso, ma sa creare attorno a se un’atmosfera di calma e di serenità. Sobrio e un po’ puritano, fine, di razza, distinto e superiore. La sua compagnia è molto ricercata, ma non approfitta mai delle situazioni si adatta a qualsiasi condizione di vita. La sua intelligenza è eccezionale e non pone limiti all’immaginazione e all’inventiva, sintetico e originale, potrebbe realizzare delle grandi cose. La sua creatività, lo spirito di sintesi, la sua fantasia in aggiunta alla potenza del suo lavoro potrebbe aprirgli ogni porta. Può cominciare qualunque cosa e riuscire. Detesta la volgarità e la confusione, le compagnie troppo chiassose ma a dispetto dell’apparenza fragile è un grande lavoratore, poco socievole, non ama il lavoro di gruppo. La Betulla incarna l’equilibrio, ama infatti la vita calma e a contatto con la natura. Riesce ad affascinare per la sua naturale eleganza, sembra che non abbia molta ambizione ma è perché preferisce restare lontano da tutto quello che possa indurre all’agitazione. Se ha la possibilità d’incontrare il grande equilibrio di un Olmo, avrà un amore stupefacente per sensibilità e sincerità. Non è un amante appassionato, la sua sensualità è misurata, fedele, può rendere felice il coniuge.

Il segno della Betulla, è sottopost all’influsso del sole, sono istintivi e creativi, amano apprezzare le gioie che solo la famiglia può dargli; ispirano rispetto e Sono amanti delle difficoltà e grazie alla loro capacità di apprendere da ogni esperienza vissuta sono sempre in grado di affrontare le singole asperità del quotidiano. Qualche volta, soprattutto in gioventù, risultano un po’ presuntuosi per i loro eccessi di cinismo, che controllano però maturando soprattutto perché possono intraprendere con successo la carriera dell’insegnamento. I nativi della Betulla sono capaci di amori realmente sinceri.

OLIVO (la saggezza)
23 Settembre – Equinozio d’Autunno

L’OLIVO nell’oroscopo celtico, rappresenta il simbolo del fuoco che brucia e purifica mentre da vita ed energia con il suo calore. È saggio, severo e pacifico, detesta complicarsi l’esistenza. Intelligente e riflessivo, ama leggere e istruirsi e coltivare i suoi svariati interessi. Vuole vivere secondo il proprio gusto e come gli pare, ma in cambio lascia anche vivere gli altri come preferiscono, senza mai intervenire, è la discrezione fatta persona, si può perfino credere che sia indifferente. Ama il sole, il calore, è ragionevole ed equilibrato, tollerante e allegro, rifugge l’aggressività e la violenza; ha un senso della giustizia piuttosto sviluppato. È profondamente buono e clemente, ma è troppo psicologo e saggio per lasciarsi prendere in giro. Albero benefico l’OLIVO, è portatore di felicità e di pace a chiunque lo avvicina, potrà contare su un portamento regale e un’ottima salute causa principale di longevità. Dotato di una grande forza l’OLIVO deve essere cresciuto con amore altrimenti non potrebbe assolvere il suo compito di essere portatore di generosità e dispensatore di pace, altruista nell’intento di mettere la sua forza al servizio degli altri. Ha sviluppato una sintonia coi segni affini, come l’OLMO e il CIPRESSO. In amore rispetta la libertà del compagno, anche quando ne soffre, è poco incline alle discussioni sacrifica l’amor proprio al quieto vivere. Ma non né debole né rassegnato, guarda la vita con serenità e fiducia.

Anche nei casi in cui è tarchiatello, l’Olivo ha un certo suo fascino: c’è in lui qualcosa di plastico, che va al di là del brutto e del bello. E un nativo sempre alla ricerca di tepore e di sole. È un saggio, un pacifico, un non-violento. Vuole vivere come gli pare ma, in cambio, lascia vivere gli altri come vogliono senza mai interferire troppo pesantemente nelle loro scelte, anche se si tratta del coniuge o dei figli. È la discrezione in persona, al punto che lo si potrebbe ritenere indifferente. L’Olivo sorride qualunque cosa accada, sia perché si sa controllare, sia perché ritiene inutile agitarsi. Molto tollerante, ha un innato senso della giustizia. Può capire tutto perché sa mettersi al posto degli altri; ma difficilmente si entusiasma, perché niente gli sembra abbastanza importante. Molto intelligente, l’Olivo è anche molto riflessivo. Gli piace leggere, acculturarsi, istruirsi. Può anche raggiungere la gloria nelle arti o nella professione. Benefico come l’albero che lo rappresenta, l’Olivo dona pace e felicità a chi gli sta intorno. Scarsamente geloso in amore, l’Olivo rispetta la libertà del partner, anche se questo gli dovesse comportare sofferenza. Anche se ben dotato, da un’importanza relativa alla sessualità e talvolta lascia che il partner si realizzi senza di lui. La solitudine del resto non gli fa paura: anzi, soprattutto invecchiando, la ricercherà con piacere. Segni celtici affini: Olmo e Cipresso.

Severo e sottile. L’Ulivo è l’emblema nello zodiaco celtico del mondo del calore e del fuoco. Le nebbie dei dubbi svaniscono rapidamente ed ogni fantasma scompare dinanzi alla immobile luminosità di questo segno. Per realizzare questo l’Ulivo necessita di amore. I nati sotto questo segno sono simboli di pace, forza, purificazione, con in aggiunta una innata prodigalità. L’unico neo dei nati dell’Ulivo è a volte l’incapacità di avere un’opinione personale; questo gli rende indecisi nell’affrontare la vita, conducendoli talune volte ad esprimersi energicamente con formule assolutamente prive di significato ed estremamente convenzionali. Per conciliare la loro necessità di fraternizzare con una attenzione sincera ed onesta, i nati dell’Ulivo dovranno essere accompagnati da segni di intelligenza lucida. Assieme ad un portamento statuario quelli dell’Ulivo possiedono di solito ottima salute ed una particolare longevità. Sono particolarmente benefici per quello del segno dell’Olmo e del Cipresso.

È quasi proverbiale il suo savoir-faire, ovvero le buone maniere con le quali tratta con le persone. Ama il sole, il calore ed è molto equilibrato, disprezza la violenza e la gelosia, possiede, inoltre, un senso della giustizia ben sviluppato.

NOTA:

Difficile capire quanto ci sia di vero nelle informazioni reperibili in internet sull’ Oroscopo Celtico degli Alberi, riteniamo ovviamente che negli anni le eventuali basi storiche reali di queste pratiche siano comunque state plasmate ed adattate dalla moderna concezione con cui la società tratta questi argomenti (vincolandoli spesso da un lato alle pratiche di cartomanzia, astrologia, oroscopi, ecc… e dall’altro ad influenze fantasi e spirituali). Ad ogni modo pubblichiamo questa immagine, riassuntiva di quanto riportato in vari siti, soprattutto per il fatto che è sicuramente positivo divulgare una logica che persegue l’idea di rafforzare il nostro legame con la natura, legame particolarmente sentito nei popoli antichi.


FONTI:

Le immagini contenute in questo articolo sono state tratte, oltre che dalle fonti sotto citate, dai motori di ricerca attualmente più in uso, stando attenti a non violare alcun copyright sulle foto. Nel caso in cui avessimo innavertitamente violato il diritto d’autore di una o più foto, vi preghiamo di segnalarcelo e provvederemo immediatamente alla rimozione.

http://ww2.raccontidifata.com/2011/04/oroscopo-celtico-degli-alberi.html
http://www.universonline.it/_oroscopi/celtico/alberi/alberi.php
http://www.astrologiauniversale.it/joomla/oroscopi/92-oroscopo-celtico/117-loroscopo-celtico.html
http://digilander.libero.it/studio.acquario/Celtico.htm
http://www.caloisoft.com/celti/oroscopo.html
http://www.fateefate.it/alberi/oroceltico/oroceltico.htm
http://giardinodellefate.wordpress.com/astrologia-e-magia/oroscopo-celtico-degli-alberi/
http://elvenpath.altervista.org/oroscopoCeltico.html
https://www.giardinaggio.org

I commenti sono chiusi